WordPress Site Health: che cos’è e come funziona

0
66
WordPress Site Health: che cos'è e come funziona Osting.it

Molto spesso ci si ritrova ad utilizzare plugin di terze parti o tool esterni per misurare e diagnosticare la funzionalità e le performance del proprio sito web WordPress.

Con WordPress Site Health, sono state implementate tutte le funzionalità per effettuare un testing completo, direttamente dalla dashboard del tuo sito web.

Che cos’è WordPress Site Health?

Come suggerisce il nome, si tratta di un tool creato dal team ufficiale di WordPress e reso disponibile dalla versione 5.2.

Attraverso WordPress Site Health, potrai effettuare un controllo dello stato del tuo sito web, e visualizzare le informazioni riguardo la configurazione.

Tutte le impostazioni non configurate correttamente e tutte gli eventuali problemi riscontrati durante il test, verranno segnalati ed evidenziati.

Inoltre per ogni problema, ti verranno forniti consigli per la risoluzione e una spiegazione dettagliata.

Come si utilizza?

Si tratta di un tool totalmente automatizzato, quindi molto facile e veloce da utilizzare.

Non richiede nessuna installazione e nessun plugin aggiuntivo, l’unica cosa da controllare, è che la versione di WordPress installata sul tuo sito web, corrisponda almeno alla 5.2.

Come primo step non ti resta altro che effettuare il login da backend, e dalla dashboard, fare click su Strumenti -> Site Health per accedere al tool.

A questo punto il test partirà in automatico e ti verrà mostrato in alto, la percentuale dello stato del tuo sito web.

Inoltre il test verrà diviso in due categorie:

  • Site Health Stato
  • Site Health Informazioni

Entrambe facilmente raggiungibili e cambiabili dalla tabella in alto che comprende i due pulsanti “Stato” e “Informazioni“.

Site Health Status

WordPress Site Health: che cos'è e come funziona Osting.it

 

In questa sezione troverai tutte le informazioni che riguarda il test effettuato sul tuo sito web.

Tutte le problematiche e gli accorgimenti, verranno divise in due sezioni.

Nella prima sezione “Problema critico“, verranno mostrate tutte le problematiche più gravi.

Nella sezione “Miglioramenti raccomandati” invece, verranno riportate tutte le problematiche meno gravi ed eventuali consigli e miglioramenti che potrai effettuare.

Infine, cliccando sul pulsante “Test passati“, ti verranno mostrate tutte le impostazioni che non presentano alcun tipo di problema e che sono correttamente configurate e funzionanti.

Per ogni voce contenuta in ognuna delle sezioni, potrai vedere una descrizione completa facendo click su di essa.

WordPress Site Health, cataloga tutte le impostazioni in due principali categorie:

  • Performance: Riguardano la versione di WordPress e PHP, il server SQL, moduli PHP necessari ed installati, il supporto UTF8MB4, richieste HTTP e loopback e REST API.
  • Sicurezza: Temi e plugin attivi, connessione HTTPs, sicurezza delle comunicazioni, modalità di debug, comunicazione con WordPress.org e aggiornamenti necessari.

-Site Health Info

In questa sezione invece, potrai visualizzare ogni dettaglio che riguarda la configurazione del tuo sito web WordPress.

Tutte le informazioni sono catalogate in base a varie categorie, alcune delle quali sono:

  • WordPress: Versione, lingua utente, URL dell’home e del sito web, permalink, struttura e quant’altro.
  • Directory e spazio occupato: Percorso della directory e spazio occupato, percorso di upload e spazio occupato, percorso del tema e spazio occupato e cosi via.
  • Temi attivi: Nome del tema, autore, versione, tema child, la directory del tema e molto altro ancora.
  • Plugin attivi: Nome di ogni plugin attivo, versione e autore.
  • Server: Architettura del server, web server, versione PHP, memoria e cosi via.
  • Database: Estensione, versione del server e del client, gli utenti del database, il nome dell’host e il prefisso.
  • Costanti WordPress: WP_HOME, WP_SITEURL, WP_CONTENT_DIR, WP_PLUGIN_DIR, WP_MAX_MEMORY_LIMIT, WP_CACHE e cosi via.
  • Permessi file di sistema: Mostra permessi di WordPress, in quali directory è in grado di scrivere, in quali directory ha bisogno di accedere, in quali effettuare upload e quant’altro.

Infine potrai anche esportare tutte le informazioni di questa sezione attraverso il pulsante “Copia le informazioni del sito negli appunti” ed incollandole in un file di testo di tua scelta.

Insomma, quello che è stato introdotto con la versione 5.2 di WordPress, si tratta di un tool piuttosto completo ed utile, che risparmierà installazione di plugin di terze parti, rendendo la piattaforma WordPress ancor più versatile e funzionale.

Se vuoi conoscere altri metodi per testare il tuo sito web nel migliore dei modi, dai un’occhiata all’articolo: i migliori tool per testare le performance del tuo sito web.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.